Impianti di cogenerazione

Una fonte di risparmio

Gli impianti di cogenerazione, detti anche CHP (dall’acronimo inglese Combined Heat and Power), permettono di recuperare gran parte del calore prodotto dalla conversione di energia primaria in energia meccanica e/o elettrica (altrimenti perso) per effettuare una produzione combinata di energia elettrica e calore. Cogenerare, infatti, significa produrre contemporaneamente energia termica ed elettrica, portando così chiunque se ne serva a un notevole risparmio energetico determinato dal minor consumo di combustibile.

Non solo. Oltre al risparmio economico, infatti, gli impianti di cogenerazione consentono di diminuire le emissioni di sostanze inquinanti causate dalla produzione di energia termoelettrica, riducendo quindi l’impatto ambientale derivante dalla sua produzione. Quella della cogenerazione è, infatti, la tecnologia con la più alta riduzione di CO2 in relazione all’investimento, anche più del solare termico (che si attesta tra i 180 e i 360 kg/anno), del fotovoltaico (tra i 200 e i 580 kg/anno) e della micro cogenerazione (tra i 480 e gli 800 kg/anno): con la cogenerazione i kg di CO2 evitati in un anno vanno dai 600 ai 1000.

Cogenerazione, cosa e perché

Cos’è la cogenerazione

Cogenerare significa produrre contemporaneamente, attraverso un unico impianto, due forme di energia: quella elettrica e quella termica. Tradizionalmente, infatti, vengono usati due impianti diversi: per l’energia elettrica si utilizzano solitamente centrali termoelettriche, mentre per produrre l’energia termica si utilizzano le caldaie. Nel primo caso, tuttavia, la produzione di energia elettrica causa una dispersione di calore che, in parte scaricato o dissipato, può essere sfruttato e recuperato per la cogenerazione, evitando così sprechi non solo economici ma anche di combustibile.

Quali sono i benefici della cogenerazione

Il primo beneficio che un impianto di cogenerazione può dare a chiunque se ne servi è di carattere economico: dimezzando i consumi di combustibile, infatti, è possibile assicurarsi un risparmio sull’acquisto si quest’ultimo, aumentando così il Return On Investment di qualsiasi azienda. In sostanza si ottiene un miglioramento del rendimento complessivo e quindi una diminuzione dei consumi dell’ordine del 35% – 40%. D’altro canto, diminuendo i consumi diminuiscono anche le emissioni di sostanze inquinanti, riducendo quindi l’impatto ambientale della produzione di energia termoelettrica

Come funziona un impianto di cogenerazione

Nel caso in cui un’utenza richiedesse, contemporaneamente, energia elettrica ed energia termica, la soluzione immaginabile senza impianto di cogenerazione sarebbe quella, dispendiosa, di installare una caldaia e acquistare energia elettrica dalla rete. Ma grazie alla cogenerazione (e ai sistemi che permettono di effettuarla), questa impasse è evitabile: un impianto di cogenerazione, infatti, è in grado di produrre sia energia elettrica sia energia termica attraverso un unico impianto capace di sfruttare il calore disperso da un impianto di produzione di energia elettrica. Attraverso un minor consumo del combustibile ne deriva un maggior risparmio energetico.

Chi può giovare della cogenerazione

La cogenerazione trova applicazione sia in ambito industriale sia in ambito civile. Di certo, le utenze che traggono maggiori benefici da questo sistema sono quelle caratterizzate da una domanda costante nel tempo di energia termica ed elettrica: Tra queste possiamo annoverare tanto ospedali, cliniche, piscine, centri sportivi e centri commerciali quanto le industrie appartenenti alle più diverse industry (alimentari, raffinazione del petrolio, chimiche, farmaceutiche, tessili e per la produzione di materiali plastici).

Desideri maggiori informazioni o necessiti di una consulenza?

Holländer per gli impianti di cogenerazione

E’ chiaro come gli impianti di cogenerazione, per il loro grande valore aggiunto, debbano essere efficienti e, dunque, correttamente realizzati e dimensionati sulla base delle necessità di ogni singola realtà. Per questo è importante affidarsi a partner di fiducia che, forti di una lunga esperienza in materia, non siano solo in grado di installare l’intero impianto, ma che siano anche capaci di valutare la fattibilità dei lavori e di fornire tutta la consulenza di cui c’è bisogno per giungere a una soluzione veramente funzionale e rispondente alle necessità di ciascuno.

Il nostro team di lavoro, grazie al suo know how, può dunque fornire soluzioni chiavi in mano che passino da un attento iter di studio e progettazione, come riportato qui sotto.

Analisi

Il primo step è quello della valutazione e dello studio di fattibilità dei lavori. Il nostro team, infatti, realizza soluzioni tailor made solo a partire dalle reali necessità del cliente, per soddisfare esigenze sempre nuove e sempre diverse.

Progettazione

Solo dopo un’attenta attività di analisi, da cui è possibile conoscere eventuali criticità, viene effettuata la progettazione, ossia la realizzazione di un progetto attraverso le apposite e diverse competenze messe a disposizione dal nostro ufficio tecnico.

Realizzazione

Una volta messo nero su bianco il progetto è il momento della sua realizzazione in loco: un lavoro che impegna diverse maestranze e che rispetta le rilevazioni fatte in fase di analisi.

Manutenzione

Sia essa ordinaria o straordinaria, il nostro team di esperti è pronto a intervenire in qualsiasi frangente, per assicurare al cliente un servizio di assistenza continua, anche quando i tempi sono ristretti per far fronte al fabbisogno energetico.

Alcune referenze nella Cogenerazione

Desideri maggiori informazioni o necessiti di una consulenza?

CONTATTACI!

Per procedere all'invio del modulo è necessaria l'accettazione della nostra Privacy Policy, consultabile a questo link.